AU.015 – Tetti e fiancate | OMA Srl

Settore di utilizzo: Automotive

AU.015 – Tetti e fiancate

Contenitore adatto al deposito e al trasporto di tetti e fiancate, in generale di pezzi stampati di grandi dimensioni.
Dotati di supporti gommati che mantengono distanziati i pezzi al fine di evitare il danneggiamento degli stessi.
PROGETTATI E COSTRUITI CON CARATTERISTICHE E DIMENSIONI SECONDO VS. NECESSITA’

RICHIEDI INFO

Richiedi
informazioni

Accetto la privacy policy.

Prodotti correlati:

PM.RI.36.04 - Unità refrigeranti
PM.RI.36.04 - Unità refrigeranti

Contenitore pieghevole adatto al deposito e al trasporto di condizionatori, unità refrigeranti e scambiatori di calore. Il contenitore è dotato di bloccaggi rotanti e appoggi gommati a protezione dei particolari contenuti. PROGETTATI E COSTRUITI CON CARATTERISTICHE E DIMENSIONI SECONDO VS. NECESSITA’

AU.506.01 - Lamierati
AU.506.01 - Lamierati

Contenitore adatto al deposito e al trasporto di lamierati e tranciati. I particolari, su piano inclinato per favorirne il deposito, possono essere bloccati a seconda del grado di riempimento del contenitore. PROGETTATI E COSTRUITI CON CARATTERISTICHE E DIMENSIONI SECONDO VS. NECESSITA’

RPDS4730.02 - Parti metalliche
RPDS4730.02 - Parti metalliche

Contenitore con pareti in rete e fondo in lamiera per medie portate. Disponibile in dimensioni standardizzate. Il modello avendo lo sportello a metà altezza facilita il prelievo e il deposito del materiale contenuto. Questo tipo di contenitore non presenta ingombri esterni per effettuare l’accatastamento. Caratteristica indispensabile per il trasporto su automezzi. PROGETTATI E COSTRUITI CON CARATTERISTICHE E DIMENSIONI SECONDO LE VS. NECESSITA’

AU.023 - Longheroni
AU.023 - Longheroni

Contenitore adatto al deposito e al trasporto di longheroni e profili metallici. Il contenitore dispone di alloggiamenti regolabili in funzione della larghezza dei profili. Il fondo è dotato di lamiera gommata a protezione degli stessi. PROGETTATI E COSTRUITI CON CARATTERISTICHE E DIMENSIONI SECONDO VS. NECESSITA’